.
Annunci online

 
ProfessorWoland 
Archivio storico di politica, satira, racconti e diari di un annetto difficile
<%if foto<>"0" then%>
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Login Lacedonia
eCarta
  cerca

LA MIA RUBRICA DI APPUNTI
DI SCRITTURA CREATIVA:

"A portata di penna"
(ogni 2 giovedi fino a maggio 2013) 

ImagesTime.com - Free Images Hosting

I MIEI ARTICOLI:

* Tecniche di narrazione

* Riscrittura

* Recensione di "Italia Annozero"

 * Recensione di "Il viaggio dell'Eroe"
(parte 1)

* Recensione di "Il viaggio dell'Eroe"
(parte 2)

*  Daniele Luttazzi: Preparazione H e cinti erniari per principianti

* Daniele Luttazzi: Mentana a Elm Street

CLICCATE QUI
per scaricare la lettera a/r da
mandare alla vostra parrocchia
PER SBATTEZZARVI!

 


 

diario |
 
Diario
429374visite.

25 marzo 2010

Il "confessario" di Pistoia

E' notizia di ieri che la diocesi di Pistoia abbia diffuso un vademecum per come ci si confessa. Viene chiamato amichevolmente "confessario", e ci sono le domande fondamentali che ti pone il prete nel confessionale.
Io sono stato confessato fino all'età di 13 anni da preti anziani, e non sempre capivo le domande che mi venivano poste.
Quindi, pur di non chiedere, confessavo qualsiasi cosa, anche cose che non avevo fatto, tanto avevo imparato a fare la voce pentita e recitare tre Ave e un Pater non mi costava niente.
Magari avessi avuto un opuscolo così! Sarebbe stato molto meno imbarazzante.

Quindi adesso, come chiusura di un ciclo storico, mi confesso pubblicamente. Ho trovato le domande (anche se non sono riuscito a scaricare l'opuscoletto vero e proprio), me le auto-sottopongo, poi decidete voi se merito il paradiso, il purgatorio, o un viaggio in treno con Borghezio.

Prima parte: Il mio rapporto con gli altri.

Amo il mio prossimo come me stesso?
No, un po' di meno. Però lo tratto meglio. Va bene lo stesso?

Mi lascio prendere dall’ira o sono calmo e pacifico? Tendo a servirmi degli altri o a servirli?
Scherza, Padre? Io sono la personificazione della calma olimpica. Non mi arrabbio mai. Non servo né mi faccio servire: perlopiù cerco di farmi lasciare in pace.

Faccio valere le mie opinioni servendomi della forza o della ragione?
Della ragione, ovvio. Con la forza, l'intimidazione, il ricatto morale sarebbe troppo facile. Ma non devo certo spiegarlo a Voi.

Sono capace di perdonare chi mi fa del male?
Ci provo sempre. Non sempre ci riesco.

Quando qualcuno mi chiede aiuto come mi comporto?
Lo aiuto. (vai che sto recuperando punti)

Sono sincero e leale o mi accade a volte di mentire per paura o per interesse?
Lealtà fino alla morte. (sì! mi sento quasi un buon cristiano!)

Sono capace di guardare gli altri con sguardo puro, senza malizia o ipocrisia?
Addirittura senza malizia? Dai, neanche i preti guardano più i bambini senza malizia.

Mi isolo da ciò che mi accade intorno e tendo a pensare ai fatti miei? Sono invidioso o gioisco di ciò che hanno gli altri?
Come ha detto, scusi? Ero sovrappensiero.
Io gioisco sempre di ciò che hanno gli altri. Specie se è qualcosa che volevo io. Gioisco pensando al momento in cui lo perderanno, e ce l'avrò io.

Sono docile ed obbediente alle persone che hanno autorità su di me?
E che sono, un cane?

Sono testimonianza ed esempio per gli altri dell’amore di Dio?
Dell'amore di chi? Non conosco questa persona, scusi. E' un amico suo?

Seconda parte: Il mio rapporto con me stesso.

Amo umilmente me stesso come una parte del corpo di Cristo? Amo la mia vita come un dono di Dio?
In che senso una parte del corpo di Cristo? Tipo che sono la cistifellea di Gesù? Direi di no... non so neanche esattamente cosa sia la cistifellea. Amo la vita a giorni alterni.

Sono Pigro e faccio le cose svogliatamente?
Perché, è peccato? Comunque no.
La informo, comunque, che il 90% delle persone che vanno a messa, lo fanno controvoglia. Basta sentire la flemma con cui cantano l'Alleluja per rendersene conto.

Sono vanitoso e do troppa importanza al giudizio degli altri?
Vanitoso, decisamente. Come il puffo Vanitoso che non ho mai capito se è un puffo o una puffa. Ho perfino il fiore all'orecchio! Che dice, dovrei toglierlo?

Ho un cuore povero o attribuisco troppa importanza alle cose materiali?
No, ho un cuore ricchissimo, ma è sepolto su un'isola deserta, e ho perso la mappa. Se arriva la piratessa che riesce a trovarlo lo stesso, le farò sapere. Delle cose materiali mi importa ben poco: non sono mica Papa.

Mi so accontentare di quello che ho?
Avrei bisogno di un frigorifero e di un computer nuovo. E' peccato?

Agisco sempre secondo coscienza o sono giusto solo quando so che qualcuno mi vede?
Ma Padre, non ha detto Lei che Dio mi vede sempre? E' per questo che non mi scaccolo più.

Dedico al divertimento e al riposo un tempo proporzionato o eccessivo?
Proporzionato a cosa? Eccessivo rispetto a cosa? Ah, scusi Padre, dimenticavo che voi siete contro il relativismo. Cosa devo rispondere? Proporzionato.

Guardo al futuro con l’ottimismo della volontà o con la speranza di chi si sente amato da un Padre?
Con l'ottimismo della volontà, perché Antonio Gramsci ha un pizzico d'autorità più di Lei. Senza offesa.

Mi compiaccio nel guardare spettacoli immorali o pornografici?
Sì, ma solo se le attrici sono vestite da suore.
E comunque, per non commettere peccato, guardo con le mani dietro la schiena, finché non mi iniziano a fumare le orecchie.

Ho coscienza di essere una parte inserita in un tutto armonico o mi sento il centro dell’universo?
Ma io SONO il centro dell'universo!

Terza parte: La mia risposta al Progetto di Dio.

Metto Dio al primo posto nella mia vita?
No, metto la salute. Senza offesa, eh?

Faccio le mie scelte alla luce della Parola di Dio?
Lo farò appena la sentirò. E' una promessa.

Dedico alla preghiera il giusto tempo nella mia giornata? Sono fedele al dovere di santificare le feste?
Prego tutti i giorni. Per la scomparsa della Chiesa.
Certo che santifico le feste: specialmente quando vince la Roma.

Mi accade a volte di bestemmiare? Sono sempre vigilante per cogliere i segni della sua volontà?
Non so, associare il Padreterno a alcuni esponenti del mondo animale di cui non si butta niente, è una bestemmia?

Sono docile e pronto a rispondere alla chiamata che il Signore mi indirizza ogni giorno?
Purtroppo ho il cellulare fuori uso dall'altroieri. Potrebbe dire al Signore di provare a casa?

Penso mai all’esempio che dovrei dare come cristiano e discepolo di Gesù?
Hmm... mi faccia pensare... no.

Vivo nella presunzione di essere l’autore della mia vita o mi lascio guidare dal Signore?
Nessuna delle due: l'autore della mia vita è un camionista di Bisceglie. Si chiama Rocco Franchetti. Ogni tanto lo chiamo e mi dice cosa devo fare. Tempo fa ho provato anche con Dio, ma squillava a vuoto.

Ringrazio Dio continuamente per i Suoi doni o la mia preghiera è fatta solo di richieste?
Ringrazio continuamente per tutte le cose belle che ho. Ma non lo faccio per Dio, lo faccio per me.

Bene! Confessione finita. Non credo di averla passata (se volete confessarvi anche voi pubblicamente, fatelo pure qui ).
Lasciamolo decidere a
mons. Scatizzi, ex capo della diocesi di Pistoia, che recentemente ha detto che non voleva più dare la comunione ai gay.
Poveretto, va capito: si imbarazzava molto quando diceva "il corpo di Cristo", e gli rispondevano, vogliosi, "sì!".

Che bella cosa la Chiesa Cattolica.

sfoglia
febbraio        aprile