.
Annunci online

 
ProfessorWoland 
Archivio storico di politica, satira, racconti e diari di un annetto difficile
<%if foto<>"0" then%>
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Login Lacedonia
eCarta
  cerca

LA MIA RUBRICA DI APPUNTI
DI SCRITTURA CREATIVA:

"A portata di penna"
(ogni 2 giovedi fino a maggio 2013) 

ImagesTime.com - Free Images Hosting

I MIEI ARTICOLI:

* Tecniche di narrazione

* Riscrittura

* Recensione di "Italia Annozero"

 * Recensione di "Il viaggio dell'Eroe"
(parte 1)

* Recensione di "Il viaggio dell'Eroe"
(parte 2)

*  Daniele Luttazzi: Preparazione H e cinti erniari per principianti

* Daniele Luttazzi: Mentana a Elm Street

CLICCATE QUI
per scaricare la lettera a/r da
mandare alla vostra parrocchia
PER SBATTEZZARVI!

 


 

diario |
 
Diario
443253visite.

28 maggio 2010

Ormai lo cita direttamente

Partiamo da un presupposto: tutte le gaffes di Berlusconi sono studiate ad arte per occupare la scena, per far sì che si parli di lui. L'ha notato Luttazzi ed effettivamente è vero: c'è il terremoto in Abruzzo, lui va e fa la passerella fra i cadaveri. Eleggono Obama, lui gli dà dell' "abbronzato". Le corna e i "cucù" ai vertici internazionali. E così via all'infinito.

Nella sua sconfinata volgarità gretta da arricchito, si può permettere di tutto, tanto sa che nessuno gliene chiederà mai conto, che ormai le gaffes sono il male minore, se paragonati alla sua gestione criminale del potere esecutivo (ma anche legislativo, ma anche mediatico, ma anche economico, ma anche, ahimé, culturale).

Io cerco, per quello che mi riesce, di non parlarne, perché è evidente che si fa solo il gioco suo: le cose precipitano al Tribunale di Milano, e a lui fa tanto comodo che si parli delle escort. La sua popolarità è ai minimi, e a lui fa comodo che si parli di Tartaglia e, anche qui, così via all'infinito.

La gaffe di ieri arriva perché si parli di quella anziché della stretta economica che si sta per abbattere sull'Italia a  causa di una fallimentare gestione dell'economia; e se Berlusconi, l'uomo dei miracoli, l'uomo della Provvidenza, quello che prometteva benessere per tutti, arriva a dire che "tutti dobbiamo fare sacrifici", e che "per anni abbiamo vissuto sopra le nostre possibilità", questo è un danno per la sua immagine PIU' di quanto non lo siano i processi per corruzione di giudici e testimoni.

Quindi bisogna fare qualsiasi cosa purché non si parli del fallimento del sogno di plastica che aveva promesso. Qualsiasi cosa. E allora bisogna giocare al rilancio, bisogna fare una gaffe di cui non si possa non parlare: ed ecco Berlusconi, a Parigi, al vertice Ocse, citare direttamente Mussolini ("colui che era ritenuto un dittatore").
Sempre con quel suo sorrisetto del cazzo stampato in faccia.

Capito? Berlusconi cita Mussolini col sorrisetto del cazzo, come a minimizzare. E' lo stesso che fa quei discorsi ipocriti sul 25 aprile.
Se metto in luce questa ennesima, miserabile gaffe di questo miserabile omuncolo non è per parlarne ulteriormente male: già l'ho fatto abbastanza, già tutti sappiamo tutto, e quelli che lo votano continueranno a votarlo e pace all'anima loro.

Se oggi dedico un post a questo fatto è perché, negli accostamenti che ho sempre fatto fra Berlusconi e Mussolini, sono a volte stato tacciato di essere eccessivo. Io notavo la modalità di comunicazione, l'accentramento di potere, la vanità al limite (oltre il limite) della malattia mentale, il delirio di onnipotenza, la retorica (sentendo i discorsi di Mussolini e poi quelli di Berlusconi fa impressione quanto si assomiglino), eccetera.
Bene: adesso Berlusconi lo cita direttamente, col sorrisetto del cazzo, dopo aver detto che "Mussolini non ammazzava la gente: mandava la gente in confino che poi era una vacanza".

Quindi, da oggi, ogni paragone fra Berlusconi e Mussolini è del tutto legittimo.
Ed è stato legittimato da Berlusconi stesso.
Grazie, Silvio. Al posto tuo, mi sarei ispirato a un dittatore morto nel suo letto.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Berlusconi Mussolini

permalink | inviato da Pierpaolo Buzza il 28/5/2010 alle 10:29 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa
sfoglia
aprile        giugno