.
Annunci online

 
ProfessorWoland 
Archivio storico di politica, satira, racconti e diari di un annetto difficile
<%if foto<>"0" then%>
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Login Lacedonia
eCarta
  cerca

LA MIA RUBRICA DI APPUNTI
DI SCRITTURA CREATIVA:

"A portata di penna"
(ogni 2 giovedi fino a maggio 2013) 

ImagesTime.com - Free Images Hosting

I MIEI ARTICOLI:

* Tecniche di narrazione

* Riscrittura

* Recensione di "Italia Annozero"

 * Recensione di "Il viaggio dell'Eroe"
(parte 1)

* Recensione di "Il viaggio dell'Eroe"
(parte 2)

*  Daniele Luttazzi: Preparazione H e cinti erniari per principianti

* Daniele Luttazzi: Mentana a Elm Street

CLICCATE QUI
per scaricare la lettera a/r da
mandare alla vostra parrocchia
PER SBATTEZZARVI!

 


 

diario |
 
Diario
429397visite.

7 agosto 2010

Sono tornato da Grottammare

Prima di partire dicevo che si gioca per giocare bene. Continuo a pensarlo.
A Grottammare ho giocato bene, e ho perso. Sono stato eliminato in semifinale.

Ho menato troppo: ho fatto una battuta su Previti che corrompe i giudici, su Dell'Utri che chiama Mangano "eroe", e soprattutto  ho menato il Pd a randellate. Citando financo Matteotti, e rielaborando una geniale battuta di Dario Folchi. Per il resto, mi sono reso conto che è difficile vincere i concorsi quando si fanno battute di altissimo profilo, quasi di nicchia.
Tendono a vincere i giochi di parole, i doppi sensi a sfondo sessuale (entusiasmo), che il pubblico ride di pancia e non deve pensare a niente (entusiasmo).

Per cui, pubblico, vi faccio un vero e proprio appello: sforzatevi di non ridere per i giochi di parole. Lo so che vi viene, ma fate un respirone e non lo fate. E' come ascoltare uno solo perché urla più forte. Evolviamoci. Facciamo uno sforzo: pensiamo che abbiamo un cervello anche da spettatori.

Sono stati eliminati anche i Charltons, per lo stesso motivo: bravi, bravissimi, geniali, surreali, da ogni loro gesto o battuta si vede che hanno una cultura sterminata, ma molto di nicchia. Anche loro chiedono molto al pubblico, e non sempre il pubblico ha la voglia di (o la cultura per) giocare a un livello superiore.

Comunque, il nostro pubblico è stato splendido, l'organizzazione pure, Montesano rimane un gigante anche se ha i capelli bianchi, gli abitanti di Grottammare e San Benedetto sono di una gentilezza commovente.
Al di là dell'eliminazione, è stata una bellissima esperienza.
Mi dispiace non poter giocare la finale, perché c'erano delle altre cose che avrei voluto dire, e che secondo me hanno un grande valore.
Le dirò ad altri pubblici. Forse, ma è da confermare, venerdi prossimo sono in scena al Makkekomiko all'Isola Tiberina.

Per il resto, che dire. Perdere con onore ha il suo perché. Oggi, e non è la prima volta, anche io sono un po' Gyan.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Grottammare Folchi Charltons Gyan

permalink | inviato da Pierpaolo Buzza il 7/8/2010 alle 12:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (48) | Versione per la stampa
sfoglia
luglio        settembre